ASCOLTARE SENZA PRECONCETTI



Un compositore quando si accinge a comporre non credo pensi che la musica debba a tutti i costi arrivare al maggior numero possibile di persone. Se dovesse pensare questo rischierebbe di far perdere le caratteristiche della musica che sta componendo. L'arte contemporanea ha il compito di chiamare le coscienze degli ascoltatori a qualcosa che li scuote perchè non ci hanno riflettuto prima. Andare a una mostra o a un concerto presuppone la volonta di ricercarsi e mettersi in discussione. Credo che ogni atto creativo sia proiettato verso una idea, a volte utopica, dell'ascoltatore o dello spettatore che l'artista ha in mente mentre crea. Quindi per poter apprezzare la musica d'oggi bisogna essere in grado di ascoltare senza preconcetti e non fare l'errore che l'unica musica giusta sia quella di Verdi, Wagner, Donizetti, Chopin, Bach, Puccini... questo è un mondo chiuso.


Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic